Premio Giornalistico Internazionale

"Gino Votano"

2007

per il miglior documentario del Mediterraneo

Reggio Calabria, 6 dicembre 2007

 2007  2007 Stampa

2013   2012   2011   2010  2009 2008  2006 2005 20042003

 Home  Presentazione Formulario  Collaborazioni   Stampa Contattaci 

Stampa

il quotidiano della calabria Venerdì 7 dicembre 2007

 

Il giornalista del Tg1 vince il premio 2007 con un documentario su Roma


Il “Gino Votano” a Valentini


Riconoscimento alla carriera per Antonio La Tella

 

E' GIUNTO alla sua quinta edizione il premio giornalistico internazionale dedicato alla memoria di Gino Votano, storico, saggista e studioso reggino, scomparso nel 2002, ricordato “per la passione, per il suo straordinario amore per la conoscenza, prima di tutto verso la sua terra”.
Un premio che nel tempo conferma la sua serietà e la sua qualità: a dimostrarlo, l'alto patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione che, quest'anno, si unisce a quello del Sindacato giornalisti calabresi e dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, nonché della Provincia e del Comune di Reggio Calabria e della Regione Calabria.
Promosso dall'Associazione culturale “Teatro del Mediterraneo”, in collaborazione con il Csa di Reggio Calabria e con le associazioni territoriali Circolo Calcidese, Tre Farfalli e L'Agorà, il riconoscimento internazionale “Gino Votano” si propone di premiare il miglior documentario televisivo del Mediterraneo andato in onda durante l'anno solare, con particolare attenzione “ai linguaggi, alla capacità di raccontare e di informare con intelligenza, coscienza e passione”. Senza dimenticare anche il rapporto tra comunicazione e giovani.
La location della cerimonia di ieri mattina, l'Aula Magna del Liceo Artistico “Mattia Preti”, ha voluto infatti suggellare questo desiderio di avvicinare i ragazzi al mondo dell'informazione. A sottolinearlo è Guido Leone, dell'Ufficio Scolastico Regionale, che, riferendosi alle diverse iniziative giornalistiche nelle scuole, le definisce “arricchenti e formative, sia come processo di identificazione sia come occasione per imparare a lavorare in squadra”. E' la volta, dunque, dei premiati per questo 2007. Primo fra tutti il giornalista Daniele Valentini, vice caporedattore del Tg1, per il suo documentario “La città eterna sotto e sopra”, un viaggio alla scoperta dei segreti del sottosuolo di Roma. Definito da Nuccio Barillà, di Legambiente, presente ieri alla cerimonia, “un uomo dalla profondità di sguard e dalla capacità di ascolto”, Valentini annovera nel suo curriculum collaborazioni al fianco di Enzo Biagi, nonché per la rete ammiraglia della tv nazionale. Si legge nella motivazione che accompagna il premio: “ha creato un linguaggio televisivo di grande passione, sapienza e puntualità giornalistica. Si è occupato dell'ambiente mostrandoci le bellezze incontaminate del pianeta, ma denunciando anche soprusi e violazioni degli habitat naturali”. Un professionista che ha viaggiato in tutto il mondo, ma che è rimasto legato alla Calabria, come lui stesso ha affermato: “una terra che amo e dove vengo in vacanza ormai da trent'anni”.
Un giornalista che riconosce nella sua professione privilegio e responsabilità, così come dichiarato anche dal secondo premiato, questa volta “premio alla carriera”, Antonio La Tella, giornalista calabrese “che ha fatto scuola” e che ai giovani presenti rivela: “il ruolo di noi giornalisti è dimenticarsi di sé stessi e guardare, dando loro voce, ai bisogni della società”. Un impegno verso il pubblico, una missione che La Tella vede nel “vecchio giornalismo” e che poco riscontra in quello odierno. La cerimonia si è conclusa infine con i premi speciali a Rosario Fallea, per la migliore fotografia, ai migliori giovani giornalisti, Maria Cristina Schiavone, dell'Istituto d'Arte “Guerrisi”, e Fatima El Afgani, dell'Istituto commerciale “Einaudi” di Palmi, e al miglior giornalino scolastico “La Cava... delle idee”, del Liceo Scientifico “La Cava” di Bovalino.

Federica Bellè

 

 

calabria ora Venerdì 7 dicembre 2007

 

di Danila Bellino

Reggio Calabria – E’ andato a Daniele Valentini, vicecaporedattore del Tg 1, il premio giornalistico internazionle Gino Votano, per il miglior documentario televisivo dell’anno. La quinta edizione del premio, patrocinato dal ministero della Pubblica Istruzione, dalla Fnsi Calabria e dall’ordine dei giornalisti della Calabria, si è svolto all’insegna dei ragazzi delle scuole medie superiori reggine. Quest’anno particolarmente agguerriti, nell’intervistare i protagonisti della giornata, che si è svolta nell’aula magna del liceo artistico “Mattia Preti”. L’ospite, la preside Maria Rosaria Rao ha ricordato la figura di Gino Votano, storico e scrittore reggino, a cui è dedicato il premio. Poi Guido Leone, ispettore scolastico della Regione Calabria e giornalista pubblicista ha letto le congratulazioni inviate dal ministro Fioroni, sia per l’attività fin qui svolta, sia per l’azione del premio che mette insieme mondo della scuola e giornalisti. Dopo la proiezione del documentario che ha vinto il premio Gino Votano, “la citata eterna, sopra  e sotto (Rai, Speciale Tg 1), Nuccio Barillà, della direzione nazionale di Legambiente ha presentato un profilo di Daniele Valentini, un giornalista appassionato ai temi dell’ambiente e dell’ecologia, uno dei giornalisti dell’operazione Overland, già premio Saint Vincent per il giornalismo. Nuccio Barillà in partenza per il congresso nazionale di Legambiente ha chiesto a Valentini, un rinnovato impegno della Rai sui tempi ambientali. Francesco Votano, presidente dell’associazione ‘Teatro del Mediterraneo’ che organizza il premio, ha ricordato il patrocinio della provincia di Reggio Calabria e l’idea di unire mondi così diversi della società civile che possano essere di stimolo per i ragazzi. Poi Daniele Valentini ha risposto alle domande curiose, divertenti eintirganti degli studenti. Ambiente, società, cibo, consumi una fila di domande che hanno dimostrato l’attenzione dei ragazzi per il mondo che ci circonda. Guido Leone ha dato un messaggio positivo e importante sul premio, la collaborazione con il Csa di Reggio Calabria e il corso di giornalismo online, unico nella specie in tutta Italia, che quest’anno ha coinvolto ben 19 studenti reggini. Premio per la migliore fotografia è andato a Rosario Fallea, di Digimedia Agrigento per il documentario “Le miniere di sale”, (Rai, tv 7) emozionantissimo, ha ricevuto il premio ricordando poi ai ragazzi nelle interviste i volti e le facce non solo dei minatori, ma anche di quei clandestini che giungono ogni anno a Lampedusa dopo aver affrontato il mare. Premio alla carriera a Antonio La Tella, già direttore dei “I Giorni” e poi di “Rtv”, che commosso con la sua solita salacia ha ribadito “oggi sono un rottame, lo dico perché anche io alla vostra età ragazzi pensavo la stessa cosa di un anziano”, applausi convinti e poi tanti appassionati consigli su come fare i giornalisti, un saluto particolare al segretario regionale della Fnsi, Carlo Parisi. E infine i premi alle scuole. Miglior giovane giornalista online, Fatima Al Afghani, nata  a Casablanca, in Marocco, “un premio all’intercultalità”, ha detto la preside Rao e a Maria Cristina Schiavone. La prima dell’istituto commerciale “Einaudi” di Palmi, la seconda dell’istituto d’arte “Guerrisi” sempre di Palmi. E infine premio al miglior giornalino scolastico al liceo scientifico “Francesco La Cava” di Bovalino per il giornalino “La cava…delle idee”.

Danila Bellino

la Bellino

 

Rc News

 

REGGIO CALABRIA, 5 dic 2007 16:25

APPUNTAMENTI: DOMANI IN CITTA' E IN PROVINCIA
AVVENIMENTI PREVISTI PER DOMANI,
GIOVEDI' 6 DICEMBRE , A REGGIO CALABRIA E IN PROVINCIA:
- REGGIO CALABRIA -
Cerimonia di premiazione del premio giornalistico ''Gino
Votano 2007''. (h.09.00 - Liceo artistico Mattia Preti).
- REGGIO CALABRIA -
Conferenza stampa per presentare i resti di un tempio
magnogreco dedicato ad Artemide. (h.10.00 - ''Piccolo
Auditorium'' di via Damiano Chiesa).
- REGGIO CALABRIA -
Conferenza stampa per presentare lo spettacolo
''Bravograzie'' che sara' registrato sabato 8 e domenica 9
dicembre al teatro Cilea. (H.16.00 - Palazzo San Giorgio).
- REGGIO CALABRIA -
Presentazione del vocabolario grecanico italiano-italiano
grecanico, di Filippo Violi (edizioni Apodiafazzi). (h.16.30
- Salone conferenze Biblioteca De Nava).
(ANSA).

 

La Riviera - DOMENICA 16 DICEMBRE 2007
AL LICEO SCIENTIFICO “LA CAVA” DI BOVALINO
IL PREMIO GIORNALISTICO “GINO VOTANO”

 

Il 6 dicembre, nell'Aula Magna del liceo artistico “Mattia Preti” di Reggio Calabria, è avvenuta la cerimonia di consegna per il premio giornalistico internazionale “Gino Votano”. Gli alunni del Liceo scientifico “Francesco La Cava” di Bovalino Dario Varano, Antonio Crupi, Giuseppe Mesiti, Manuel Alvaro, Sergio Ceravolo, Lorenzo Zappia, Veronica Strangio, Michela Quercia, Antonio Sagoleo, Giulio Saffioti, Angela Pedullà, Rita Lazzaro, Giuseppina Richichi, Gerardine Frammartino, Valentina Violi, Sebastiano Romeo, Alessandro Filippine, Federica Malsano, Giuseppe Manglaviti, Federica Giorni, Luigi Mirarchi, Fabio Coluccio hanno ricevuto il “Premio Speciale per il miglior giornalino scolastico”. Accompagnati dai docenti responsabili del progetto, Anna Costa ed Elvira Avagliano e dal vicepreside Carlo Milidone, gli studenti sono felici ed orgogliosi, ma garbati e sorridenti, mentre rispondono alle interviste per giornali e televisioni. Il percorso che ha portato questi studenti fino all'ambìto riconoscimento era cominciato nell'anno scolastico 2006/2007, con la redazione di articoli di vario contenuto per il giornalino scolastico “La cava… delle idee” premiato dalla Commissione “perché è riuscito ad amalgamare la comunicazione scolastica con tecniche di sintesi e approfondimento giornalistico, presentandosi con una veste professionale”. Il premio giornalistico internazionale “Gino Votano” giunto alla sua quinta edizione è nato per ricordare la figura di storico, pedagogo, saggista Gino Votano ed è organizzato dall'associazione culturale “Teatro del Mediterraneo”, che opera nel campo dei media, delle arti e della comunicazione dal 1983, in collaborazione con il Csa di Reggio Calabria e altre associazioni del territorio.
lR

 

 

 

Miglior giornalino scolastico 2007 va al Liceo di Bovalino

BOVALINO- Il premo come “Miglior giornalino scolastico 2007” quest’anno va ad una scuola di Bovalino. “La Cava…delle idee” il giornalino realizzato dai ragazzi dell’istituto d’istruzione superiore “Francesco La Cava” di Bovalino, è infatti risultato esser “il miglior giornalino scolastico 2007” .La manifestazione che si è svolta qualche giorno fa, con il patrocinato del Csa di Reggio Calabria, dell’ordine dei giornalisti della Calabria e con la collaborazione delle associazioni culturali Teatro del Mediterraneo e Gino Votano, ha visto premiato il periodico del Liceo Scientifico con la seguente motivazione : “Perché è riuscito ad amalgamare la comunicazione scolastica con tecniche di sintesi e approfondimento giornalistico; presentandosi con una veste professionale”.
Dagli articoli alla digitazione e dalla grafica all’impaginazione, è stato tutto interamente realizzato dagli alunni del liceo bovalinese, ed cosi che il loro periodico di ventisei pagine “Meglio belli dentro… che bulli fuori”, -questo il titolo del numero mandato in concorso-ha ricevuto l’importante riconoscimento.

An.Co.

 

 

 

 

. : W W W . R E G G I O N L I N E . I T : .

Premio Votano 2008 nel centenario del terremoto

Articoli / Eventi organizzati
Inviato da Staff ROL il 20 Dic 2008 - 06:28

Oggi il Premio Votano 2008 nel centenario del terremoto. ...



Una tavola rotonda dal titolo “Il terremoto di Reggio e Messina: cento anni dopo”. Ad ospitarla sarà, domani, venerdì 19 dicembre, alle 11.30, l’Auditorium del Liceo artistico “Mattia Preti”, in via Frangipane a Reggio Calabria, grazie all’impegno del Sindacato dei Giornalisti della Calabria che, in collaborazione con l’Associazione culturale Teatro del Mediterraneo, intende concretizzare, attraverso questo evento, quel rispetto per la storia e la memoria collettiva al centro, già, di un’assemblea pubblica organizzata dallo stesso Sindacato lo scorso giugno, nella cornice del Palazzo della Provincia.

Quella di domani sarà anche l’occasione, non meno importante, per consegnare il Premio giornalistico internazionale “Gino Votano”, in programma alle 10 nell’Auditorium del Liceo Preti.

Un premio oramai storico per Reggio Calabria, giunto alla sesta edizione, che quest’anno verrà assegnato al miglior documentario che ha per tema la storia, le tradizioni e le culture sorte nel bacino del Mediterraneo.

Non a caso, vincitore dell’edizione 2008 è Roberto Olla, giornalista e scrittore, caporedattore del Tg1, che presenterà domani un documentario sul terremoto che devastò Reggio e Messina nel 1908.

Insieme a lui saranno premiati: Giuseppe Palumbo, della Video Service Production di Cerignola (Foggia), per la miglior regia televisiva; Adele Cambria, giornalista del quotidiano “Il Giorno” e del settimanale “Il Mondo”, con un riconoscimento alla carriera; Sergej Startsev, dell’agenzia giornalistica russa “Novosti” (la seconda per importanza, dopo “Pravda”) con un premio speciale a memoria del terremoto del 1908, ricordando la generosità della marina russa nell’aiutare i terremotati di Reggio Calabria e Messina.

Sul podio dei premiati salirà, inoltre, una scuola della provincia di Reggio Calabria per la realizzazione e la diffusione del giornalino scolastico: quest’anno la scelta è caduta sull’Istituto magistrale “Corrado Alvaro” di Palmi e sul suo periodico “Il calabrone”.

            Alla tavola rotonda e alla cerimonia di consegna del Premio Votano che, organizzato dall’Associazione culturale Teatro del Mediterraneo, vede il patrocinio, accanto a quello del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, del ministero della Pubblica Istruzione, dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria e del CSA di Reggio Calabria, parteciperanno il segretario del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, Carlo Parisi, il decano dei giornalisti calabresi, Antonio La Tella (a  lui il merito di aver promosso le manifestazioni del cinquantenario e del centenario del terremoto), l’ispettore del ministero della Pubblica Istruzione, Guido Leone, la professoressa Maria Rosaria Rao, dirigente scolastico del Liceo Preti, Elisaveta Zorina, corrispondente straniera per Apcom, e Francesco Votano, redattore del Tg di RaiUno, nonché figlio di Gino Votano, a cui è intitolato il Premio.

Federazione Nazionale Stampa Italiana - SINDACATO DEI GIORNALISTI DELLA CALABRIA
 

 

 

telereggiocalabria.it

22-09-2008 - Premio 'Gino Votano 2008'

 

E' andato ad Antonio Sagoleo del liceo scientifico "Francesco La Cava" di Bovalino, il "Premio Gino Votano" per il miglior giovane giornalista dell'anno. "Sagoleo - è detto in una nota - ha vinto uno stage di quindici giorni al festival del cinema di Venezia, dove è stato accreditato e ha avuto accesso alle conferenze stampa delle star, che ha ripreso con videocamere professionali".

"La giuria del concorso, - prosegue il comunicato - che è stato patrocinato dal ministero della Pubblica istruzione in collaborazione con il Csa di Reggio Calabria, lo ha scelto per la 'grande abilita' nel leggere e riproporre i fatti di cronaca, per l'attenzione nella ricerca e nella verifica delle fontì".

"Miglior giornalino scolastico - aggiunge la nota - è stato 'Il Calabrone' del magistrale 'Alvaro' di Palmi che secondo la giuria, presieduta dal vicedirettore del Tg 2 Carlo Pilieci, è stato 'attento alla cronaca, con interessanti ricerche storiche. Una testata redatta con linguaggio vivace e leggibile'". "I ragazzi - aggiunge il comunicato - faranno parte della giuria, insieme a un gruppo di giornalisti, del 'premio Gino Votano' 2008 per il miglior documentario del Mediterraneo".